Torino Comics 2018: intervista esclusiva a Matioski

Eventi
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

In concomitanza con la seconda tappa di Facce di Nerd che si terrà questo sabato al Torino Comics 2018, la redazione di NerdPlanet ha avuto modo di intervistare l’ideatore e il presentatore di questo divertente ed interessante format dal vivo, lo Youtuber Mattia Pozzoli in arte “Matioski“.

1. Mattia o, come ti chiamano i tuoi colleghi YouTubers, “Signor Matioski”, com’è nata l’idea del format dal vivo di Facce di Nerd?

Ho sempre avuto il desiderio di proporre una versione dal vivo di “Facce di Nerd”, fin dal debutto del format su Youtube. Ma ovviamente, la mia volontà non era sufficiente. Era necessario suscitare l’interesse delle Fiere, oppure di qualche vaga “entità”. Finalmente ce l’abbiamo fatta. Tom’s Hardware, un famoso network di Youtube, ha creduto nel progetto e ci ha proposto di prendere parte a questo mini-tour. Ovviamente abbiamo subito accettato con grande entusiasmo.

2. Qual è il tuo segreto per gestire in modo così efficace questo tour e i tuoi amici/colleghi dal vivo?

Sembrerà banale e retorico, ma il segreto sta tutto nell’amicizia, nel feeling che unisce i vari partecipanti. Capita anche con la recitazione. Quando ci si conosce bene, si riesce a percepire e prevedere in maniera inconscia qual è il momento giusto per intervenire, qual è l’istante più adatto per approfittare del momento di esitazione di un interlocutore e superare l’impasse. Inevitabilmente, in alcuni casi si creano comunque delle situazioni caotiche. In quel caso, basta utilizzare un mix di ironia e piglio da conduttore severo, ma sempre con il sorriso sulle labbra.”

3. Ultimamente stai adottando sempre di più il format delle live sul tuo canale YouTube. Pensi che sia una tipologia di video “migliore” rispetto a quella dei video pre-registrati monotematici?

Non so dire se sia una strategia migliore o peggiore. Forse se proponessi video canonici, il canale avrebbe maggior successo. Ma questo è quello che voglio e che posso fare al momento. Mi permette di essere sempre al passo, di parlare in maniera tempestiva delle notizie e degli argomenti caldi. Mi consente di avere un’ottima interazione con il pubblico, elemento fondamentale. Promuove il mio pensiero, e costruisce lentamente ma metodicamente il mio “personaggio” sul web. Peraltro mi sembra che il pubblico sia sempre più ricettivo verso questa forma di video. La soglia di attenzione, forse anche grazie al grande consumo di serialità via streaming, sta aumentando. Prima lo standard ideale era quello del video in 1 minuto. Adesso per alcuni l’ideale sarebbe una trasmissione lunga 24 ore. Sto scommettendo su questo format. Credo sia il momento giusto per farlo.”

4. Quali saranno le prossime tappe del Facce di Nerd Tour? E, soprattutto, puoi svelarci qualcosa sui prossimi ospiti che ti piacerebbe coinvolgere in questo progetto?

Saremo il 14 aprile al Torino Comics, il 21 aprile al Vicomix di Vicenza, e chiuderemo il 12 maggio a Busto Arsizio nell’ambito del Milano Comics and Games. Di ospiti ce ne sono già tantissimi, a momenti non riusciamo a farli entrare tutti nelle live. Se dovessero esserci delle defezioni in futuro, la lista di nomi e candidati è bella lunga. Ma…niente spoiler!

5. Credi che, in futuro, quello di Facce di Nerd possa diventare una “costante” di determinate fiere del fumetto?

Sinceramente me lo auguro. La prima tappa a Padova è andata molto bene, oltre ogni più rosea aspettativa. So per certo che l’organizzazione è rimasta molto contenta e stupita per il successo che abbiamo riscosso. Ma è solo il primo passo. Incrociamo le dita!

NerdPlanet ringrazia caldamente Matioski per la sua totale disponibilità e gentilezza nel rispondere a queste domande. Buon Torino Comics a tutti!

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Aggiungi commento

Questa email risulta già registrata. Usa il Modulo di login o inseriscine un'altra.

Hai inserito una username o una password errata

Devi effettuare il login per inserire un commento.

Altri articoli in Eventi

Lucca Comics & Games al Salone del Libro di Torino

Carmen Graziano19 aprile 2018

Pescara Comix: quando essere grandi non è solo un sogno

Andrea Prosperi17 aprile 2018

Torino Comics 2018: Riassunto della fiera piemontese

Francesco Damiani16 aprile 2018

Milan Design Week e Nintendo LABO: il gioco è una cosa seria

Carmen Graziano13 aprile 2018

Al Comicon tre anteprime Warner e DC

Carmen Graziano13 aprile 2018

ROMICS – Le mostre della XXIII Edizione

Andrea Prosperi12 aprile 2018