Torino Comics 2018: Riassunto della fiera piemontese

Eventi
Francesco Damiani
Appassionato di videogames e di cinema fin dalla tenera età. Crescendo ho imparato a conoscere questi due settori, studiando ogni loro forma creativa e comprendendo il grande lavoro che si cela dietro.

Appassionato di videogames e di cinema fin dalla tenera età. Crescendo ho imparato a conoscere questi due settori, studiando ogni loro forma creativa e comprendendo il grande lavoro che si cela dietro.

La XXIV edizione del Torino Comics è giunta al termine.


La fiera torinese famosa per la sua grande vastità di eventi, presentazioni, cosplay, fumetti, giochi e videogiochi, quest’anno è riuscita a battere il record di entrate, chiudendo con ben 56.000 visitatori!
Il Torino Comics come l’anno passato si è tenuto presso il Lingotto Fiere diviso nei Padiglioni 2 e 3, dove in quest’ultimo ha visto il grande ritorno di molte case editrici come: Tunuè, BD, Magic Press, Shockdom, Dark Zone, No lands Comics e l’arrivo di Star Shop che ha partecipato per le pubblicazione delle case editrici Panini e Star Comics.

Tante sono state le file dei fan presso gli autori ospiti della fiera, tra cui per quelli più amati come: Fraffrog, Loputyn e RichardHTT, Don Alemanno e Boban Pesov, Gud e Marco D’Aponte, Andrea Cavaletto, Paolo Eleuteri Serpieri e Paolo Mottura che ha presentato dei disegni dedicati al mondo dei grande classici e moderni del cinema.
Numerose anche le richieste di partecipazione ai vari workshop dedicati al mondo del fumetto e dei videogiochi presso gli stand delle due scuole d’eccezione: La Scuola Internazionale di Comics per il mondo dei fumetti e la Event Horizon School per la creazione di videogames.

Mentre per i più spendaccioni e amanti di collezionismo non sono mancati gli stand dedicati al merchandising cinematografico che videoludico, ricchi di action figure,  funko pop e fumetti, malgrado si sia sentita una grande assenza da parte di molti espositori dedicati a questa sezione.
Notevoli come ogni anno i cosplayer che ancora una volta si sono presentati in fiera con dei costumi incredibili e ben realizzati sotto ogni aspetto.

L’evento torinese quest’anno è stato suddiviso in ben quattro aree tematiche con:

La Torino Cosplay, l’area dedicata a tutti i cosplay, allestito con il palco per le competizioni di karaoke, dove si è tenuta domenica la seconda edizione del Cosplay League, che ha visto ben 300 cosplayers prendere parte alla competizione sull’abilità “artigiana”, che consisteva nel cercare di immedesimarsi nel ruolo scelto e nelle doti interpretative di simpatia.
A giudicare i concorrenti sono stati dei massimi esperti del mondo cosplay internazionale come la cosplayer polacca Shappi, plurititolata a livello europea nella sezione armature, l’italiana NasiaSK, la cosplayer appasionata di videgiochi e manga e vincitrice del World Cosplay Summit nel 2008, il doppiatore Davide Garbolino che ha dato la voce a celebri cartoni come Le Tartarughe Ninja, Michelangelo, Gohan di Dragon Ball e Nobita di Doraemon, e infine il cosplayer spagnolo Galefir, delegato dalla Japan Weekend di Madrid.
In questa sfida, nella categoria in “Singolo” ha visto vincitrice Linda Guarise, in una bellissima interpretazione dedicata all’eroina Aloy,  tratta dal celebre titolo Horizon Zero Dawn, mentre nella categoria “Miglior coppia” hanno vinto Valentina Pidda ed Eleonora Guggeri, che hanno interpretato i personaggi di Crimson Peak: Mother Ghost e Edith Chusing

Molto bene anche le altre tre aree tra come l’Area Videogames, dove si potevano provare molte delle postazioni in realtà virtuale, partecipare a tornei open con molti dei giochi del momento, oltre a sperimentare i simulatori di guida della F1.

Lo Youtube Village,  dove fin dalla mattina si sono visti migliaia di giovani davanti le transenne per incontrare gli ospiti in fiera: La Sabri, Facce di Nerd e Me contro Te.

L’Area Entertainment dedicata alle riproduzione di alcuni scenari e di costumi tratti dai celebri film, anche se si è sentita la mancanza dell’Umbrella Corporation e dell’ area horror, sostituita da una pista di Go Kart messa a disposizione dallo stand dei Ghostbuster.
Infine l’Area Games dedicata a tutti gli appassionati di giochi carte di ruolo dove quest’anno hanno preso parte alcune delle case editrici più importanti come: Magic store, Redglove, Ghenos, Move the games e Post scriptum.

Quest’anno il Torino Comics è stato anche premiato per i grandissimi appuntamenti fissati con i grandi ospiti come Davide Furnò e Giovanni Marinovich, i due editori che hanno presentato in anteprima la nuova uscita: “ Il Corvo: Memento Mori.
Grande successo anche per la conferenza sul doppiaggio dei cinecomics dove hanno preso parte degli ospiti d’eccezione come Massimiliano Manfredi e David Chevalier, i doppiatori dei due fratelli asgardiani Thor e LokiPaolo Buglioni/Nick Fury, Francesca Fiorentini/ Virginia “Pepper Potts” e i due grandi doppiatori della serie cartoon più seguita di sempre: South Park.

In conclusione il Torino Comics come ben sappiamo è diventato ad oggi uno degli eventi più seguiti e attesi dell’anno e ancora un volta le statistiche hanno parlato chiaro.

 

Altri articoli in Eventi

Dai segreti dei bitcoin ai misteri dello spazio, passando per la caccia ai droni: Campus Party continua a guardare al futuro

Redazione20 luglio 2018

Harry Potter The Exhibition Milano, la nostra visita. Tutto molto bello ma…

Alessandro Niro17 luglio 2018

B-Geek 2018: Intervista esclusiva ad Alessio Fortunato

Alessio Lonigro16 giugno 2018

B-Geek 2018: Intervista esclusiva ai Real Avengers

Alessio Lonigro14 giugno 2018

B-Geek 2018: Intervista esclusiva a Sabaku No Maiku

Alessio Lonigro11 giugno 2018

BGeek 2018 – Programma del 9 Giugno

Andrea Prosperi8 giugno 2018